3498571270 info@marketbee.it

Negli ultimi anni moltissime aziende si sono rese conto che avere una giusta strategie di comunicazione aziendale è fondamentale se si vuole entrare nella mente dei potenziali clienti e rafforzare il proprio posizionamento sul mercato di riferimento. 

Ogni volta che un’azienda vuole mettere sul mercato un prodotto o un servizio, deve riuscire a comunicare con il proprio target (i propri potenziali clienti) e convincerli a provare il vostro prodotto nella speranza di fidelizzarli.

Per riuscire a raggiungere l’obiettivo, è necessario creare una strategia di marca, che riesca a mettere in risalto il vostro marchio e far capire che il vostro prodotto è il migliore. 

Il brand

Fare strategia di branding, o di marca, vuol dire creare e/o far aumentare la notorietà di un marchio (brand awareness) tanto da insinuarsi nella mente delle persone e farvi ricordare di voi nel momento più opportuno, cioè durante la scelta di un determinato prodotto, bene o servizio. 

Poniamo il caso che siate i proprietari di un’azienda di biscotti: il vostro più grande competitor è la Mulino Bianco che, nel corso degli anni, si è insinuata nella mente delle persone come un marchio che si riconduce alla famiglia, alle tradizioni e alla genuinità dei prodotti usati. 

Anche voi, come la Mulino Bianco, dovrete trovare dei valori che vi rendano unici sul mercato e trasmetterli al vostro pubblico (target) di riferimento; un esempio, se fate biscotti gluten free, la vostra attività di branding si concentrerà su una grossa fetta di mercato che negli anni è sempre più in espansione. 

Dopo aver trovato un tratto caratteristico del vostro prodotto, potrete iniziare a creare una strategia di brand ad hoc accattivante ed efficace per convertire i potenziali clienti in acquirenti. Prendete esempio (senza copiare) dai vostri competitor, quelli che si sono già posizionati sul mercato di riferimento e da lì, prendete spunto per creare qualcosa di nuovo e vostro. 

Trovate il vostro brand, la vostra marca, quel nome e/o quel simbolo che si identifica con il vostro prodotto differenziandosi dagli altri. Quando si mette sul mercato un prodotto, vuol dire fare delle promesse, creando quindi delle aspettative che dovranno essere soddisfatte; sostanzialmente ciò che sceglierete come vostro brand, sarà anche il vostro biglietto da visita. 

Creare una strategia di brand, vuol dire capire quali valori volete trasmettere e quali obiettivi volete raggiungere; se siete un’azienda che vende biscotti gluten free vorrete soddisfare il bisogno/voglia di biscotti di tutti i celiaci che non possono prendere tutte le tipologie di biscotti (come quelli della Mulino Bianco), ma non vogliono rinunciare ad una buona colazione e merenda.

Il logo

Create (o adattate) il vostro logo: esso deve rispecchiare il vostro marchio e i vostri valori. Scegliere con attenzione i colori che volete utilizzare in modo tale da far scattare delle sensazioni positive nella mente dei vostri clienti; la Mulino Bianco ad esempio, ha scelto dei colori caldi, che ricordano la terra, la tradizione e che innescano una sensazione di tranquillità. 

Un altro elemento che fa parte del logo è il payoff, cioè un elemento verbale, una piccola frase, che accompagna il tuo brand; Mulino Bianco in questo caso ha scelto “il mondo è buono”. 

Infine, valutate sempre i risultati del vostro operato e non esitate di cambiare qualcosa nel caso in cui lo riteniate opportuno. 

Riassumendo

Se volete creare una strategia di brand e fare del marketing strategico, dovrete seguire pochi e semplici passaggi in grado di farvi raggiungere il vostro obiettivo:

  • Analizza l’azienda; cosa ha da offrire, il suo modello di business, la sua identità; usa una comunicazione univoca su tutti i canali (sito, blog, social media) per creare un’immagine univoca di te e del tuo prodotto;
  • Analizza i tuoi competitors e sii aperto possibilità di mercato;
  • Studia il tuo pubblico; chi sono i tuoi potenziali clienti e perché dovrebbero comprare i tuoi prodotti?
  • Definisci i tuoi obiettivi.