3498571270 info@marketbee.it

Pochi oggetti hanno avuto un impatto profondo nella vita dell’uomo contemporaneo come lo smartphone; provate a pensarci: che si tratti di controllare gli orari di un film, guardare le previsioni meteo, scegliere della musica da ascoltare, sbrigare la corrispondenza o svagarsi con un semplice gioco, il nostro telefono è il nostro più fedele alleato.

Sicuramente non ci rendiamo nemmeno conto di quanto spesso lo utilizziamo, forse anche perché abbiamo paura di scoprirlo; sta di fatto che secondo dati Audiweb del 2021, Il 75,1% della popolazione (18-74 anni), pari a 34,1 milioni di persone, visita i siti web nella loro versione mobile. Si potrebbe pensare che l’importante sia avere un sito, poco importa l’ottimizzazione per smartphone, ma sarebbe un grave errore!

Basti pensare che Google, che già da qualche anno aveva iniziato un processo graduale verso l’indicizzazione mobile-first, ovvero privilegiando la versione mobile dei siti, ha annunciato la totale rimozione dei siti desktop dalla sua indicizzazione!

Ecco quindi i motivi per cui rinunciare all’ottimizzazione per mobile potrebbe essere un dettaglio addirittura fatale per il nostro business.

La user experience è tutto

Un sito non ottimizzato per mobile presenta spesso icone troppo piccole, difficili da cliccare, banner e scritte non leggibili, e lunghi tempi di caricamento, semplicemente perché lo schermo di uno smartphone è molto più piccolo di quello di un computer, e presenta funzionalità diverse. 

Come si può facilmente immaginare, una navigazione difficoltosa porta spesso e volentieri l’utente ad abbandonare il sito. Bisogna considerare che la banda larga della navigazione mobile è spesso limitata rispetto alla navigazione da PC, e un ritardo anche di 3 secondi tra l’apertura del link e la visualizzazione della pagina cercata porta in genere l’utente ad abbandonare completamente il nostro sito. 

Ciò assume particolare rilevanza per i siti di e-commerce, dove rapidità e semplicità di utilizzo sono fattori assolutamente cruciali, ma vale in genere per qualsiasi tipo di sito.

“Il cliente ha sempre ragione” recita un famoso detto, e nel mondo del digitale non c’è modo migliore per dimostrare attenzione alla nostra clientela di facilitarne la navigazione web, soprattutto quando da questo può dipendere un mancato acquisto!

La posizione nei motori di ricerca

Avere un sito ben posizionato nei motori di ricerca per la versione desktop non significa affatto avere lo stesso risultato anche per la versione mobile.

Google è molto attenta alla user experience, e potresti trovare il sito di un competitor più in alto del tuo nel ranking, semplicemente per il fatto che uno è stato ottimizzato per la navigazione mobile mentre l’altro no.

È superfluo sottolineare quanto sia importante mantenere le prime posizioni nei motori di ricerca per ampliare il più possibile la nostra esposizione mediatica.

La mancata ottimizzazione per mobile potrebbe farci scivolare indietro di parecchi gradini, andando a costarci veramente caro in termini di clienti.

Come si effettua l’ottimizzazione per mobile?

Quando parliamo di ottimizzazione per mobile ci riferiamo principalmente a due modalità per adattare il nostro sito alla navigazione su smartphone: siti web responsive e siti per mobile adattivi. Capire le differenze non è complicato.

Siti web responsive

Un sito web responsive è un sito fruibile, agevole e facile da navigare. Si tratta di un sito che viene visualizzato con lo stesso layout sia su computer sia su smartphone, ma si adatta alla forma e alla dimensione del dispositivo.

Dal punto di vista tecnico il server fornisce a tutti i dispositivi lo stesso codice HTML, permettendo di entrare nel sito attraverso lo stesso URL.

La grafica e i template, tuttavia, si riorganizzano a seconda dello spazio sulla schermata, “rispondendo”, appunto, al tipo di schermo su cui vengono visualizzati. Gli elementi del sito restano gli stessi, nel senso che troveremo nella versione mobile tutti gli elementi che troviamo dal computer.

Siti per mobile adattivi

Un sito per mobile adattivo è un sito studiato ad hoc per la navigazione su smartphone; non si tratta, quindi, della copia esatta di quello per desktop, come nel caso del sito responsive, ma di un sito diverso con funzionalità particolari dedicate al mondo del mobile, come ad esempio la presenza di un indice dinamico per avere sempre sotto controllo gli elementi trattati.

Vengono inoltre eliminati tutti gli elementi pesanti che corrono il rischio di rallentare pericolosamente la navigazione su smartphone, mentre non causano problemi nella versione desktop grazie alla disponibilità di una connessione più veloce.

Strumenti utili

Ora che le nostre idee sull’ottimizzazione per mobile sono un po’ più chiare, possiamo esaminare nello specifico alcuni strumenti molto utili per creare un sito efficiente.

  • Pure.CSS: è una libreria open source di “Cascading Style Sheet”, o “CSS”, un linguaggio che, insieme all’HTML, gestisce il design e la presentazione delle pagine web. La popolarità di Pure.CSS è legata alla sua grande leggerezza e semplicità di utilizzo, nonché al fatto che le sue interfacce sono responsive, ovvero, come abbiamo già visto, si adattano alla visualizzazione su smartphone o tablet.
  • Flatsome Studio: è un’altra opzione interessante per creare siti adattati per smartphone o tablet quando si ha poca dimestichezza con lo sviluppo web: si tratta infatti di una libreria online che raccoglie centinaia di layout e design creati con Flatsome, uno dei temi più utilizzati in assoluto di WordPress.

Certo, il primo approccio può risultare complicato, ma il mondo dello sviluppo web per smartphone è in costante espansione e sta diventando sempre più intuitivo; se ti va di sperimentare puoi provare con uno degli strumenti che ti abbiamo proposto, o in alternativa puoi rivolgerti a dei professionisti che ti sappiano guidare attraverso questa giungla digitale… Marketbee è qui anche per questo!